payday loans
2015 aprile - FNOMCeO: medici competenti e cancellazione dall'elenco ministeriale

icon 2015 FNOMCeO Elenco medici competenti_chiarimenti_16 aprile 2015


dal sito web http://www.fnomceo.it


Medici competenti cancellati dall'elenco nazionale: è possibile inviare l'autocertificazione per essere inseriti

Come noto, e già segnalato, il Ministero della Salute ha avviato le procedure per la cancellazione dall'elenco nazionale dei medici competenti di quei medici che non hanno provveduto a trasmettere la certificazione o l'autocertificazione dell'avvenuta partecipazione al programma Ecm 2011-2013 (art. 38, comma 3, D.Lgs. 81/08), necessaria per poter svolgere le funzioni di medico competente. L'art. 2 del del D.M. 4 marzo 2009 prevede infatti che i medici competenti debbano comunicare il requisito formativo conseguito mediante invio alla Direzione generale della prevenzione sanitaria – Ufficio II – della apposita autocertificazione o certificazione dell'Ordine di appartenenza.

Il Ministero della Salute contattato da questa Federazione ha precisato che coloro che sono stati depennati per non aver inviato l'autocertificazione potranno provvedere ad inviarla per poter essere inseriti nell'elenco nazionale che sarà aggiornato settimanalmente.

Dovranno infatti ancora essere prese in considerazione da parte dell'Ufficio II della Direzione Generale della prevenzione sanitaria le certificazioni o autocertificazioni pervenute.

Le domande dovranno essere indirizzate all'indirizzo PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .


 

Medici competenti e cancellazione dall'elenco ministeriale: ultimissime

La questione della cancellazione dei medici competenti dall'elenco nazionale e le procedure di ripristino sono al centro del dibattito delle ultime settimane. E sono molte segnalazioni di "chiarimenti" sulla questione anche per chi è in possesso di tutti i requisiti previsti dall'art. 38 del DL 81/08 e che ha inviato a tempo debito l'autocertificazione del completamento del ciclo triennale formativo ECM 2011-2013 al competente ufficio ministeriale.

Il sito Internet del Ministero ha fornito delle indicazioni di procedura (vedi) per avviare le richieste di correzione dell'elenco. Tuttavia la casella PEC indicata per le comunicazioni ha avuto dei rallentamenti nel corso dei giorni scorsi non ricevendo più messaggi, probabilmente a fronte del flusso in entrata. L'elenco nazionale non può quindi essere ritenuto completamente revisionato prima di qualche settimana, forse addirittura a fine mese.

La Società Italiana di Medicina del Lavoro è intervenuta nel dibattito chiedendo al Ministero un aggiornamento su questa situazione che crea allarmismi tra medici, datori di lavoro e Ordini provinciali. Inoltre ha sollecitato un incontro della Società scientifica e delle altre associazioni di medici del lavoro e medici competenti maggiormente rappresentative a livello nazionale, presso il Ministero della Salute, coinvolgendo la FNOMCeO, allo scopo di puntualizzare quanto accaduto e valutare le eventuali possibilità di recupero dei crediti ECM non ottenuti da parte di medici competenti che, per validi e documentati motivi, non hanno potuto completare il previsto ciclo triennale formativo.

La nota di chiarimento del Ministero precisa e conferma che il problema tecnico è stato segnalato per una rapida soluzione sino al ripristino funzionale della casella di posta pec. Le segnalazioni di cancellazione erronea possono essere trasmesse all'indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , allegando copia di un documento di identità. Il reinserimento dei nominativi, compatibilmente con il numero di segnalazioni pervenute, è previsto con il regolare aggiornamento dell'elenco tenuto settimanalmente. Una piena adesione inoltre ad affrontare, con la partecipazione della FNOMCeO il delicato tema riguardante i sanitari che non hanno completato o non hanno partecipato al programma di educazione continua in medicina 2011-2013.

 
 2405 visitatori online